CHI SIAMO

Antipasti_01-min

ALAMARE

Sapori del mare

Alamare è un progetto di cucina, nato nella provincia di Brescia, a Bagnolo Nella, tra tradizioni e innovazione. È il posto dove si "sposano i prodotti di campo e i sapori del mare". Il pesce fresco delle stagioni di pesca e ortaggio e verdure delle quattro stagioni, vengono selezionati periodicamente per creare il menù più adatto con la giusta qualità che il prodotto deve avere. La nostra famiglia ha origini marine, dalla "Costiera Amalfitana" e dalla "Costiera Cilentana", proprio quest'ultima con la sua cucina ricca di verdure e ortaggi detiene il primato come miglior cucina Mediterranea.

LOGO_big

Storia della dieta
Mediterranea

Le nostre origini

Queste abitudini sono rimaste radicate e mantenute attraverso i secoli, prima dalla miseria che ha caratterizzato tutto il Medio Evo, quando il popolo era obbligato ad integrare con prodotti semplice della terra, la dieta a sua disposizione e successivamente dalla tradizione contadina cilentana.
Maggiormente nel Cilento infatti, ( area a sud della Campania, oggi Parco Nazionale del Cilento, tra il fiume Sele ed il fiume Alento ), si è sviluppata la c.d.Dieta Mediterranea, poichè nasce non solo da un modo di alimentarsi ma anche da uno stile di vita che particolarmente i cilentani hanno ereditato dalla cultura delle antiche città greche: Paestum ed Elea.

in effetti la tradizione alimentare dei contadini cilentani ha elaborato nei secoli quel sistema alimentare che oggi va sotto il nome di Dieta Mediterranea, e che un nutrizionista americano ha studiato e codificato con questo nome.
Ancel Keys, noto fisiologo americano, con notevoli esperienze nel campo degli studi sulla nutrizione, rimase colpito dalle abitudini alimentari della popolazione di Cilento, da lui conosciuto attraverso le esperienze di soldato, sbarcato a Paestum al seguito della quinta armata nel 1944.
L’esperienza italiana indusse il medico, terminata la guerra, a trasferirsi in Italia e precisamente nel Cilento, in un piccolo paese chiamato Pioppi, dove ebbe modo di approfondire i suoi studi sugli effetti che l’alimentazione meridionale ha nei confronti delle malattie moderne, cosiddette del benessere, e cioè ipertensione, arteriosclerosi, diabete ed in genere tutte le malattie cardiovascolari, che oggi affliggono i paesi occidentali e che hanno origine dalla cattiva alimentazione.
Il dott. Keys, negli anni Cinquanta, partedno dall’osservazione delle abitudini alimentari delle popolazioni di cilento, elaborò la concezione che la bassa incidenza di malattie cardiovascolari fosse dovuta al tipo di alimentazione che queste popolazioni adottavano per tradizione secolare.